Archivio mensile:luglio 2014

tango, considerazioni empatiche

Penso che la ricerca dell’abbandono sia il giusto modo di porsi per la “Mujer” che capisce questo ballo, prima dell’infinita ricerca tecnica. E’ proprio da qui che può nascere il senso di comunicazione e contatto profondo che l’esperienza del tango trasmette. Da quando ho iniziato a imparare il tango ho compreso che non si tratta […]

tango – introduzione

Ho scoperto questa disciplina artistica alla fine degli anni novanta proprio quando ho iniziato a frequentare con maggiore assiduità Venezia. Il primo approccio non fu piacevole, mi accorsi che, per iniziare a ballare il tango, fosse necessario reimparare a camminare. Eh si, perché il tango impone alla coppia di diventare una sola, articolata, creatura, che […]