suggerimenti pratici e riflessioni circa il tango

mente-paracaidas
9 agosto 2014
suggerisco a tutti coloro che mettono musica alle milonghe delle approfondite incursioni nella musica leggera internazionale, jazz, rock, soul, fado, eccetera. Non tralasciate nemmeno la musica classica! Dovete essere degli intrattenitori e non dei sacerdoti talebani della musica argentina degli anni 30 del secolo scorso. Balliamo per divertirci e per trovare i passi del tango in ogni musica di ogni luogo del mondo! Il lavoro è di chi mette la musica, devono cercare e selezionare brani di musica adatti ai passi del tango.
Questo messaggio diffuso su facebook ha causato delle reazioni pesantissime. Una signora ha iniziato a tempestarmi di messaggi personali accusandomi di essere arrogante presuntuoso e di voler attaccare una non ben definita persona in particolare. Io questa signora non la conosco e non conosco nemmeno chi lei dice che voglio attaccare… anche perché non lo nomina mai… agghiacciante!!!
Altri hanno intrapreso una discussione e, quando si son visti messi in difficoltà hanno fotografato il post e lo hanno pubblicato in un gruppo chiuso e segreto nel quale hanno iniziato a commentarlo alle mie spalle senza che potessi difendermi…
Altri hanno intrapreso il confronto e la discussione è stata a tratti anche piacevole.
11 agosto 2014
qualche giorno fa ho deciso di ricominciare a esprimere alcune mie libere riflessioni sul tango. Ho deciso di utilizzare facebook per dare amplificazione alla mia visione. A parte qualche timido “mi piace” rilevo la solita reazione esacerbata e scomposta di chi non condivide. Perché tanta animosità?
Lor signori non sanno che l’era dell’oscurantismo è cessata con l’invenzione della stampa? E che oggi siamo nell’era della condivisione?
Esprimere le proprie idee pubblicamente circa una forma d’arte dovrebbe essere motivo di riflessione e confronto e non di chiusura e rabbia. Non basta, ci son persone che hanno usato mezzi a dir poco ripugnanti. Hanno fotografato il mio post e lo hanno pubblicato dentro gruppi segreti dove i partecipanti mi hanno potuto assaltare senza che mi potessi difendere. Gruppi segreti dai quali son stato estromesso proprio perché esponevo le mie idee e le difendevo.
Purtroppo devo tornare a ripetere che il nostro amato tango è strumento di una speculazione monetaria e che l’ignoranza e la grettezza si siano impadroniti completamente di questa bellissima forma d’arte. Ciò è normale, è un fenomeno umano che bisogna comprendere.
Tuttavia il dovere di chi, come me, usa ragionare e mantenere la mente aperta, è quello di continuare a esprimere liberamente le proprie opinioni mettendo però nel conto che questo comporta sacrifici e delusioni: vedere che pochi comprendono e pochi ascoltano.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: